Buon compleanno campione! Gli 80 anni di Franco Nones. Dire “Franco Nones” è dire il nome di uno dei più grandi campioni dello sport italiano. Un campione a tutto tondo, nello sport e nella vita. Franco compie 80 anni e a lui va il mio augurio, quello di tutta la mia famiglia e del team di Aurora Vision. Sì perché chi incontra Franco, non lo scorda più. Infonde forza e coraggio, lucidità e tenacia a chi ha di fronte.

La carriera sportiva

Franco Nones nasce a Castello di Fiemme e inizia da giovanissimo a correre in bicicletta. Si dice che per allenarsi inseguisse il treno in corsa. Passa allo sci di fondo e nel 1960 vince i primi campionati italiani nella staffetta. È il primo di 16 titoli nazionali.  Partecipa alle Olimpiadi di Innsbruck nel 1964 dove arriva 10° nella 15 km. Nel 1966 è medaglia di bronzo ai Mondiali e vince numerose classiche. Arriva alle Olimpiadi di Grenoble nel 1968 ben allenato e segnalato come tra i migliori atleti al mondo.

È entrato nelle Fiamme Gialle, il gruppo sportivo della Guardia di Finanza italiana, e ne è molto fiero.

Le vittorie di Franco

La vittoria alle Olimpiadi

È Franco a raccontare le emozioni di quel giorno: “Era il 7 febbraio del 1968. Era una bellissima giornata. La temperatura era perfetta. La sciolina, era quasi impossibile sbagliarla… Ero un po’ preoccupato per l’estrazione del pettorale.” Così si prepara a partire verso l’avventura della vita.

“Con le radio mi dicevano il mio tempo 5 km dopo. Non c’è stato un attimo di respiro. ho dovuto continuamente scappare, anche se mi dicevano sempre che ero in testa. Al 10° km sono passato con con mezzo minuto di vantaggio…”.

Lo sci di fondo è uno sport durissimo, difficile da capire per chi non lo pratica. Oltre al fisico e all’allenamento, ci vuole tanta intelligenza: “Al 20° km avevo solo 4 secondi di vantaggio sul finlandese Mäntyrantha. In quel momento là mi sono convinto che stava andando tutto bene, che andavo forte e che Mäntyrantha doveva avere un cedimento prima o poi. Cosa che poi è successa…”

È così, che Franco Nones vince la Medaglia d’Oro alle Olimpiadi di Grenoble. È il primo atleta non scandinavo a vincere l’ambito premio. Il suo nome è sulla prima pagina di tutti i giornali, dalla Svezia, alla Norvegia, alla Francia, all’Italia, alla Russia. Tutti applaudono al “piccolo italiano” che entra nella leggenda dello sport. La sua determinazione lo porta a diventare un mito per tutti i giovani del tempo, e non solo.

La vita in famiglia. Buon compleanno campione! Gli 80 anni di Franco Nones

Poco tempo prima delle Olimpiadi, Franco, da buon italiano, fa colpo su una giovane svedese che lavora nel centro di allenamento in Svezia, Inger. La storia del loro primo incontro è molto intensa e romantica, tra le nevi e gli sci. Si sposano presto e danno vita a una grande famiglia, segnata anche da molto dolore. Franco e Inger, insieme, diventano il punto di riferimento per tante persone che vedono in loro un punto fermo, la roccia.

Entrano in contatto con la Comunità di don Divo Barsotti e anche nella fede sono in prima fila, un motore per tanti altri.

Sul set del film, Franco Nones con Lia Beltrami

Il film “A Passo d’oro” e gli 80 anni di Franco Nones

Ho conosciuto personalmente Franco per la realizzazione del film documentario sulla sua vita A PASSO D’ORO (regia di Lia e Alberto Beltrami). L’idea è partita da nostra figlia Anna Chiara che in un momento di grande difficoltà nella sua vita, aveva preso coraggio sentendo i racconti dell’epopea di Franco Nones. Così, lavorando sul documentario è nato un legame forte.

Franco si è messo in gioco davanti alla telecamera, superando un’iniziale reticenza. Poi è andato avanti da campione, come tutto quello che ha fatto nella vita, dallo sport, alla famiglia, all’attività imprenditoriale.

Il racconto si sviluppa nelle memorie dello stesso Franco Nones, la moglie Inger, e con i contributi di amici e collaboratori come Umberto Macor, primo allenatore delle Fiamme Gialle, il giornalista Giorgio Brusadelli, Padre Serafino Tognetti, Roberto Campaci, Pietro De Godenz e Cristian Zorzi.

“A Passo d’Oro” ha fatto il giro del mondo nei festival, vincendo premi molto prestigiosi come il Best Olympic Values  Côte d’Azur Sport Film Festival FICTS, la “Mention d’Honneur” Sports Movies And Tv a Milano, l’Award for Life  International Festival of Outdoor Film a Praga.

Il DVD è in distribuzione con San Paolo Multimedia. Lo potete vedere in versione completa qui: A PASSO D’ORO

Buon 80° compleanno Franco!

Lia

Lia

Regista, manager, scrittrice, speaker. Mi occupo di diritti umani, ben-essere motivazionale, viaggi, cinema e dialogo inter-religioso . Leone d’oro per la pace Venezia 2017.

Leave a Reply